Non solo Pasqua

Non solo Pasqua

Perché ho voluto intitolare questo articolo “Non solo Pasqua”? Per dare uno sguardo veloce ma a trecentosessanta gradi, a questa antica ma sempre attuale festività.

Consentitemi innanzi tutto di lasciare un attimo da parte il contesto poetico del blog e, a questo proposito, di cedere umilmente il passo a scuole ed asili per quanto riguarda la creazione e/o citazione di poesie, filastrocche e quant’altro, dedicate a questo giorno.

Vorrei invece mettere l’accento sul fatto di come questa festività (un po’ come il Natale ed altre ricorrenze annuali), riesca magicamente ad essere un trait d’union tra diverse culture, ideologie e religioni.

Molto spesso il significato di tali feste, viene dato per scontato e a seconda del punto di vista dal quale le si sta osservando, si dà ad esse un valore tanto preciso quanto ristretto. Ma se solo si fosse in grado di fare un passo all’indietro per guardare la cosa da un’altra angolazione, forse le si potrebbe vedere sotto una luce diversa.

E’ interessante notare, infatti, come eventi simili siano in grado di conciliare e creare quella gioia di condivisione che supera, o per meglio dire non considera affatto, le diverse e possibili barriere che siano razziali, culturali, teologiche o ideologiche.

Che si appartenga alla Chiesa Cattolica, a quella Cristiana Ortodossa, alla Religione Ebraica oppure si stia dalla parte degli atei convinti, l’occasione per scartare un uovo di cioccolata o di condividere un pranzo con amici o parenti, non viene lasciata scappare!

Questo per contraddire i molti che quotidianamente vogliono farci credere che diverse religioni e differenti correnti di pensiero, non possano coesistere; che “se non la pensi come me, sei mio nemico”… No, cari signori guerrafondai e nemici dell’umanità, le cose non stanno così!

Le persone sono molto più intelligenti e tolleranti di quanto vogliate farci credere, mostrandoci morbosamente le immagini di qualche pazzo che distrugge e inneggia a chissà ché, con folli slogan deliranti! Le persone, quelle vere, quelle che vivono “il normale quotidiano” sanno che esistono anche gli altri e li riconoscono come esseri umani.

Ed è sull’onda di questo pensiero che personalmente mi preparo a festeggiare la mia “Non solo Pasqua”, certa che milioni e milioni di persone trascorreranno una bellissima giornata, anch’esse sulla scia della semplicità, della gioia e della fratellanza.

Per non dimenticare…

Dichiarazione Unversale dei Diritti Umani

Dichiarazione Unversale dei Diritti Umani

Ogni individuo ha diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione; tale diritto include la libertà di cambiare di religione o di credo, e la libertà di manifestare, isolatamente o in comune, e sia in pubblico che in privato, la propria religione o il proprio credo nell’insegnamento, nelle pratiche, nel culto e nell’osservanza dei riti.
(Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, Art. 18, 1948)

 

Photo credits | fanpop.com – humanrights.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *